News

E-commerce che funziona: 4 punti da sapere

Ci siamo lasciati dopo avere affrontato i primi 4 punti alla base di un’e-commerce che funziona: contenuti integrati, carrello vivo e ben visibile, registrazione opzionale, form brevi.

Vediamo quali sono gli altri elementi forti per mettere il proprio ecommerce nelle condizioni di portare risultati.

FORM INTUITIVE

Capita spesso di arrivare al momento di registrarsi e di non avere sott’occhio e ben evidenziati i campi da compilare e gli step da compiere.

Tab e bottoni evidenziati posti in posizione ben visibile aiutano e guidano l’utente nel percorso di registrazione e lo mettono nella condizione di capire come muoversi. Lavorare sul rendere le form più intuitive ha permesso di incrementare fino al 40% le lead generate (dati Google).

PASSAGGI TRASPARENTI

Per esperienza la chiarezza e la trasparenza ripagano.

Quando l’utente sceglie il prodotto da acquistare si attiva un iter preciso che lo condurrà dall’inserimento dello stesso nel carrello, alla compilazione di una form con i propri dati, alla scelta del tipo di pagamento e di spedizione in caso di bene fisico. In ogni momento di questo iter l’utente deve essere accompagnato, lasciando bene in evidenza a che punto del processo si trova. Rendere i passaggi ben visibili e trasparenti facilita l’esperienza di acquisto aumentando fino al 23% la conversione sulle vendite (dati Google).

PROCESSO DI ACQUISTO SENZA DISTRAZIONI

A ogni cosa il suo tempo, a ogni cosa il suo spazio. Nei detti popolari mai niente di più vero.

Quante volte capita all’utente di essere in una pagina di un sito dedicata a compiere una determinata azione e venir bombardato o distratto da banner con promozioni e contenuti che spostano l’attenzione altrove, distogliendolo da quello che stava facendo?

Il processo di acquisto è un momento delicato in un cui l’utente sta per trasformarsi da cliente potenziale in cliente reale. Metterlo nella condizione di vedere altro potrebbe indurlo a non completare l’operazione.

Una pagina di acquisto essenziale e chiara diventa il punto forte di un e-commerce che funziona.

SPESE TRASPARENTI

Mettere l’utente nelle condizioni di sapere una volta messo il prodotto nel carrello quali sono le spese che dovrà affrontare per la spedizione, prima di pagare, è un punto fondamentale che non possiamo trascurare. I tempi hanno la loro importanza e il costo complessivo, prodotto più spedizioni, deve essere mostrato al momento giusto.

Così come i messaggi relativi alla spese di spedizione gratuite con una spesa minima di XX euro, qualora presenti.

Rendere le spese trasparenti può incrementare le conversion sulle vendite fino al 5% (dati Google).

A questo punto abbiamo arricchito di altri elementi il nostro vademecum per un e-commerce che funziona.  Nel prossimo articolo procederemo nel nostro iter aggiungendo altri punti.

Scrivi un commento